Dolci tipici ungheresi             Zuppe tipiche ungheresi           Piatti tipici delle feste di Natale

Nora Juhasz mailto

Hungaricum - i prodotti tipici ungheresi

Il concetto 'Hungaricum' (dalla forma latina) riferisce a tutte le specialità tipiche ungheresi, che sono maggiormente tali prodotti di altissima qualità quali sono riconosciuti anche all'estero, e che in qualche modo rappresentano la peculiarità e la specialità del popolo ungherese. La legge (2012) determina concretamente quiali sono quei beni che sono registrati e protetti sotto il nome 'Hungaricum'. Questi beni non sono solo prodotti materiali, ma anche persone famose, regioni naturali, attività caratteristiche, o invenzioni ungheresi ecc..
Durante il nostro lavoro di guida riceviamo spesso le domande dai turisti italiani:  " Mah, cosa possiamo comprare come regalo tipico del vostro paese?"  Qui di seguito vorremmo darVi qualche esempio dei prodotti tipici dell'Ungheria, molti chiamati brevemente come gli 'Hungaricum' che dopo potete acquistare nei negozi e nei mercati del paese.


SEGUITECI ANCHE SU FACEBOOK!!






La paprika ungherese


Dolce Anna e Stefano Forte - le creme di paprica
PAPRIKA     (paprica)

In ungherese la parola paprika, significa 'peperone' e indica anche l'ortaggio, non solo la spezia che comunemente viene usata nella preparazione dei cibi. Si ottiene dal peperone che viene seccato e liberato dalla parte interna bianca e dopo macinato. La paprika fu introdotta in Europa dagli ungheresi che lo importarono dalla Turchia. Nei negozi vendono le confezioni di 10 etti e le miglior qualità di paprika viene dalla produzione delle città Kalocsa o Szeged.
Molti pensano che la paprika sia sempre molto piccante, però gli ungheresi producono anche quel tipo dolce - 'édes' o 'csemege' - che assapora solo il goulasch o lo spezzatino, ma non fa diventare forte. Percui se sulla confezione leggete la parola 'csípős' o 'erős' solo allora comprate una paprika molto piccante.
La paprika vendono anche in forma a crema, in barattoli di vetro o nei tubetti, che sono ugualmente molto gustosi.
La paprika in polvere come spezia


 L'oro rosso - crema di paprika in tubetto



Regione vinicola Tokaj


Il vino Tokaji Aszú
VINO TOKAJI     (tocai bor)

" Vinum regum, rex vinorum "
Esclamò Luigi XIV. il francese re del Sole, quando assaggiò nel 17. secolo una bottiglia di vino Tokaji Aszú, mandato dal nobile ungherese Rákóczi.
La frase latina - ' Re dei vini e Vino dei re ' - devenne ormai lo slogen e motto delle cantine della regione vinicola di Tokaj-Hegyalja dove producono solo i vini bianchi, tra cui il tipo più pregiato è quello Aszú.
Questo vino viene prodotto da uva passita ed è ideale come aperitivo o vino per antipasti per esempio al fegato d'oca, o come vino da dessert.
Le miglior qualità dei vini Tokaji Aszú si può acquistare nelle vinoteche ed enoteche o nei festivals enogastronomici oppure nelle cantine della regione vinicola.
Più info sui festival enogastronomici clicca qui: La capitale dei festivals: Budapest
I chicchi passiti per preparare il vino Aszú


Il vino Tokaji Aszú




Salame ungherese SALAME UNGHERESE     (téli salami)

Il salame ungherese è un tipo di salume preparato macinando finemente la carne magra e di grasso del suino, aggiungendo all'impasto sale, pepe nero e pepe bianco, ed occasionalmente anche la paprica. Nel procedimento finale il salame viene affumicato su legno di faggio che attribuisce al salame il caratteristico sapore e fragranza. Durante la stagionatura di 3-4 mesi si sviluppa anche una muffa nobile sulla superficie del salame.
Le miglior qualità del salame normale o piccante - fatto con la paprica - si chiamano Pick o Hertz, e vendono nei mercati e negozi in confezioni di 3-4-5 etti o di 1 chilo.
Salame con paprika e senza la paprika








La frutta fresca - prugna - pronta per distillare


Le grappe della manifattura Agárdi
PÁLINKA     (palinca)

Dal 2002 è in vigore quella legge che stabilisce il rigoroso metodo di produzione della grappa ungherese, prescrivendo che solo quel liquore naturale può essere chiamato con il nome " pálinka © " - un nome registrato anche in UE, scritta con la "á" e con la "k" - che viene distillato in 100% di frutta o di erba autoctona, prodotta e coltivata nel Bacino dei Carpazi in Ungheria. Durante la produzione è vietato usare additivi artificiali, e la distillazione ed imbottigliamento deve pure essere fatto in Ungheria. Gradazione di alcool della pálinka è tra il 37,5 - 86 %.
Le frutte più diffuse di cui fanno la grappa sono: albicocca, ciliegia, prugna, pesca, amarena, pera, uva e mele cotogne. Ci sono alcune manifatture che sono specializzate di frutte rare come per esempio: lamponi, mirtilli, frutti di bosco, sanbuco ecc.
La vera pálinka unisce nei suoi sapori non solo l'aroma della frutta e il suo gusto ma anche la professionalità del produttore. Le miglior qualità della pálinka si può acquistare nelle vinoteche ed enoteche dove vendono in bottiglie di mezzo litro o di 3 dl, oppure nei festivals enogastronomici o dai vari produttori che sono per esempio: Agárdi, Brill, Panyolai, Zwack, Zsindelyes, ecc.
In Ungheria la pálinka si beve più come un'aperitivo che come un digestivo.
L'apparecchio per distillare palinka


 Vari tipi di palinka




Salsiccia gyulai SALSICCIA CSABAI o GYULAI     (ciabai o giulai colbas)

La salsiccia - in ungherese 'kolbász' - gyulai o csabai è un tipico salume delle città Békéscsaba e Gyula, che viene preparato macinando finemente la carne magra e di grasso del suino ingrassato min. 135 chili. All'impasto vengono aggiunte varie spezie: sale, pepe, cumino, aglio e tantissima paprica dolce ed occasionalmente anche piccante. Dopo la carne impastata con le spezie viene insaccata solo nel intestino tenue del suino. Nel procedimento finale la salsiccia viene affumicata. La salsiccia ungherese pronta per vendità e consumo ha il color rosso e marrone.
Le miglior qualità della salsiccia normale o piccante vendono nei mercati e negozi in confezioni di 3-4-5 etti.
Salsiccia csabai




La regione vinicola Eger


I vini ' Bikavér ' dalle varie cantine
SANGUE DI TORO DI EGER     (egri bicaver)

Il sangue di toro - in ungherese 'bikavér' - è il tipico vino rosso della città Eger. Secondo una leggenda la denominazione del vino risale all'epoca del 500, quando la città lottò contro i turchi. Prima dell'attacco finale il capitano ungherese della fortezza di Eger fece portare vino ai difensori per avere più coraggio contro la superiorità di forze dei musulmani. I turchi da lontano videro soltanto che gli ungheresi bevvero un liquido rosso, e dopo combatterono eroicamente. I turchi alla fine si ritirarono da Eger e furono convinti che quel liquido era il sangue di toro.

Più info su Eger: Eger eroica e vinifera

Il Bikavér è preparato con diversi tipi di uva - kékfrankos, portugieser, kadarka, cabernet franc, cabernet sauvignon, merlot, pinot noir ecc. - ha alto contenuto alcoolico ed un bel colore rosso rubino. È un vino maschile, focoso può essere molto ben abbinato ai cibi pesanti e tipici ungheresi: goulasch, spezzatino di manzo ecc.
Le miglior qualità dei vini Bikavér si può acquistare nelle vinoteche ed enoteche o nei festivals enogastronomici oppure nelle cantine della regione vinicola di Eger.
Una cantina nella valle della bella Singora


I vino sangue di toro di Eger








Ricamo tipico del paesaggio 'Matyó'


Va di moda l'abigliamento ricamato
RICAMI UNGHERESI     (himzesci)

Il ricamo ungherese - in ungherese 'hímzés' - appartiene alla cultura e folclore ungherese ed ha delle tradizioni secolari. Quasi ogni regione ungherese ha i suoi costumi tradizionali che sono decorati dai tipici ricami colorati, ma nel passato la gente decorava tutti i tessuti della casa: cuscini, tovagle, tende, tappeti ecc. In 2 regioni ungheresi usavano delle decorazioni molto colorati e vivaci che dopo sono diventati famosi in tutto il mondo: il paesaggio 'Matyó' e la città Kalocsa.

Più info sul Mercato di Budapest: Shopping al mercato coperto

Le miglior qualità dei ricami fatti a mano si possono acquistare nei negozi di artigianato, sul Grande Mercato coperto, e nelle fiere, per esempio nella Fiera degli artigiani a Budapest.
Negli ultimi anni vanno molto di moda nell'abbigliamento giovanile i jeans, magliette, camicette, abiti da sera, scarpe, borse, guanti, portafogli e portacellulari decorati coi ricami ungheresi.
Ricamo tipico della cittá Kalocsa


Vanno di moda le scarpe ricamate





Cubo magico CUBO MAGICO     (buvosci cozca)

Il cubo magico - in ungherese 'bűvös kocka' - è un famoso rompicapo inventato dal professore e scultore ungherese Ernő Rubik nel 1974. Il rompicapo fu rinominato 'Cubo di Rubik' dalla Ideal Toys nel 1980 e nello stesso anno vinse un premio speciale dalla giuria dello Spiel des Jahres in Germania, unico solitario premiato nella storia del premio. È il giocattolo più venduto della storia, con circa 300 milioni di pezzi venduti. Il record mondiale per la risoluzione nel minor numero di mosse durante una competizione appartiene ad un giaponese, il quale lo ha risolto in 20 mosse.
Il cubo è disponibile in 4 versioni principali (2x2x2; 3x3x3; 4x4x4; 5x5x5). In seguito sono state create ulteriori versioni, ma non altrettanto utilizzate. .
Le versioni di cubo di Rubik




Dove magiare a Budapest DOVE ANDARE A MANGIARE
Vorresti mangiare bene? Vorresti provare i piatti tradizionali ungheresi o provare i sapori nuovi della gastronomia ungherese? La mia lista di ristoranti di Budapest ti dà suggerimenti, dove vale la pena prenotare un tavolo... [avanti]


SHOPPING AL MERCATO COPERTO
Ai piedi del Ponte della Libertà si trova il più grande e vecchio ( 1897 ) Mercato Coperto di Budapest. Qui puoi comprare tutti gli 'hungaricum' citati anche su questa pagina. Sottopiano sono i pescivendoli, sul pianterreno le bancarelle di generi alimentari, sul primo piano si trovano le bancarelle d'artigianato... [avanti]
Bancarella di paprika








Su



home